Accueil du site IHMC

Accueil > Ressources > Publications > Toutes les publications par année > Publications 2021

Partager cette page :

Ripensare la geopolitica delle rivoluzioni

Mo.do. Anno II, N. 3-4 2021

Couverture de l'ouvrage

Accéder au numéro complet sur le site du COSME

Paolo Conte et Pierre Serna (dir.), Mo.do. Rivista di Storia, scienze umane e Cultural Heritage, Anno II, no 3-4, octobre 2021.

Gli studi rivoluzionari traggono non poco beneficio da nuovi approcci metodologici che collocano tali processi in nuove temporalità ed in spazi che vanno al di là dei soli contesti nazionali nei quali hanno avuto luogo le singole trasformazioni politiche. Come per i processi di costruzione degli Stati, anche le rivoluzioni si intersecano e, senza ripetersi, sviluppano una loro coerenza per un periodo di lunga durata. Allo stesso modo, l’importanza degli sconvolgimenti avvenuti dopo il 1763 induce a riflettere sul ruolo assunto dalle colonie nell’avvio delle trasformazioni europee. Pertanto, le stesse nozioni di inizio e di fine delle rivoluzioni diventano più complesse, così come i concetti di centri e periferie assumono connotati più fluidi. In questo nuovo scenario storiografico, il ritorno allo studio approfondito di carriere politiche e di percorsi biografici assume nuovamente un’importanza cruciale.

Revolutionary studies benefit greatly from being situated in new temporalities and in spaces that go beyond the individual national contexts in which the relevant political transformations took place. Like the state-building processes, revolutions intersect and, without repeating themselves, develop their own coherence over a long period. Similarly, the importance of the upheavals that took place after 1763 leads one to reflect on the role of the colonies in beginning European transformations. Thus, the notions of beginning and end of revolutions become more complex, like the concepts of centres and peripheries. In this new historiographical scenario, the return to the precise study of political careers and biographical paths assumes crucial importance.

Sommaire

Sezione I – PROFILI SCIENTIFICI / Introduzione

Géopolitiques des Révolutions d’un nouveau monde (1770-1830)
Pierre Serna

Parte I – NUOVI APPROCCI SCIENTIFICI (FASC. I)

D’une révolution à l’autre (1776-1830)
Annie Jourdan

Race, couleur, sang. La République au défi des castes pendant la Révolution de Saint-Domingue
Bernard Gainot

Il Congresso di Vienna in prospettiva atlantica. La Conferenza di Parigi sulla contesa della Banda Oriental
Viviana Mellone

Parte II – NUOVI SPAZI D’ANALISI (FASC. II)

Fra isole, coste e progetti federali : quando il Mediterraneo era al centro della rivoluzione
Paolo Conte

A workers’ international behind the Irish Rising of 1798 ? James Coigly, the Irish, Scottish and English popular movements and the Republican Federation project (1797-1798)
Mathieu FerradouTim Murtagh

Competizione imperiale, repubblicanesimo e reti transfrontaliere : la Rivoluzione francese nel Paese Basco spagnolo, Andoni Artola Renedo
Alvaro Aragón Ruano

De la révolution de Genève à la révolution en Dauphiné : existe-t-il des « révolutions montagnardes » ?
Jean-Loup Kastler

Sezione II — PROBLEMI STORIOGRAFICI, DI SCIENZE SOCIALI ED UMANE

L’impero prima dell’Impero : il mondo atlantico e l’accumulazione del capitale imperiale
Francesco Dendena

Medicina e rivoluzione : la rivoluzione della medicina
Giuseppe Armocida

Le metafore della malattia in alcuni recenti studi
Concetta Falcone e Giovanni Altadonna

Sezione III – IL DIBATTITO STORIOGRAFICO CONTEMPORANEO

La rivoluzione « sbiadita ». La recente storiografia sulla Rivoluzione francese nel dibattito accademico
Daniele Di Bartolomeo legge Antonino De Francesco

Integrazione amministrativa ed esperienza sociale nell’Europa napoleonica
Jeanne-Laure Le Quang legge Aurélien Lignereux

Formazione dello Stato ed amministrazione nel periodo napoleonico
Cecilia Carnino legge Valentina Dal Cin

La questione della cultura di genere nel lungo periodo : la scrittura quotidiana femminile
Luca Di Mauro legge Tiziana Plebani

L’« incorruttibile tiranno » : la dicotomia tra promesse e realizzazioni rivoluzionarie
Giuseppe Sciara legge Marcel Gauchet

Patrioti ed associazionismo nel Triennio giacobino italiano
Carlo Bazzani legge Alessandro Guerra

Élite transnazionali nella monarchia spagnola tra XVII e XVIII secolo
Juan Sánchez García de la Cruz legge Valentina Favarò

Elisabetta Farnese
Giuseppe Cirillo legge Giulio Sodano

Filippo IV

Cinzia Cremonini legge Aurelio Musi

Publié le 11 janvier 2022

Version imprimable de cet article Version imprimable